Se c’è una cosa con la quale gli uomini lottano quando si fanno crescere la barba, è il mal di testa provocato dalle dure battaglie 🙂 contro le chiazze senza peli.

Le aree senza peli di solito appaiono sulle guance, sulla mascella e ai lati del mento e rovinano l’aspetto della nostra barba.

Esistono una serie di fattori che possono provocare la barba a chiazze negli uomini, ma la buona notizia è che esistono dei modi per trattare il problema.

Prima di approfondire i metodi, vediamo il perchè compaiono le chiazze nella barba.

Barba a chiazze

Tutto dipende dalla genetica

Affrontiamo la cruda verità: l’abilità di ogni uomo di farsi crescere una barba sana dipende dal suo patrimonio genetico.

Per sapere se hai tutto quello che serve per far crescere una barba sana, semplicemente osserva le facce dei tuoi fratelli, di tuo padre, degli zii. Se non hai una stirpe 🙂 di uomini barbuti, per te sarà molto difficile crescere una barba uniforme e folta.

La crescita dei peli è “alimentata” dal testosterone, l’ormone che denota le caratteristiche maschili. Alcuni uomini, per ragioni genetiche, hanno bassi livelli di testosterone e quando nel corpo c’è un basso livello di questo ormone, crescere una barba sana diventa un problema.

Anche l’età gioca un ruolo cruciale nella crescita della barba. Ovviamente, se sei un adolescente, i peli del viso devono ancora raggiungere il massimo potenziale di crescita. Molti ragazzi non riescono a far crescere una barba completa fino ai 20 anni. Quindi, l’età può essere una delle ragioni dietro alle chiazze senza peli nella tua barba.

Ma se sei un pò più grandicello, le probabilità che il problema di fondo sia genetico sono elevate, e purtroppo alcuni follicoli del viso non riusciranno mai a dare vita ai peli.

Ciò detto, alcuni uomini, anche se hanno tutti i geni a posto, hanno difficoltà a farsi crescere la barba. Questo può accadere se non si dà alla barba il giusto ambiente di crescita. Per esempio, la mancanza di certi nutrienti nella tua dieta, lo stress, ed anche il modo in cui ti prendi cura della pelle del viso, possono contribuire ad una barba a chiazze.

A parte la genetica e l’età, anche il prurito può portare alle chiazze senza peli. Questo è un problema molto comune, specialmente quando ti fai crescere la barba per la prima volta. Grattare le aree che danno fastidio può provocare la caduta del follicolo e causare le chiazze.

RACCOMANDATO: Far crescere la barba in 8 semplici passi

Consigli e trucchi per risolvere il problema della barba a chiazze

Se non sei più adolescente, idrati regolarmente le aree che causano prurito e sei geneticamente “abile” a crescere una barba, ma ancora soffri di chiazze senza peli, allora i consigli che leggerai in questo articolo ti aiuteranno a superare il problema. Anche se questi metodi non funzionano al 100%, vale la pena provarli.

Ecco una lista di tecniche e rituali che puoi subito applicare e verificare se ti aiutano a raggiungere la tanto agognata omogenea distribuzione dei follicoli.

Prenditi cura della tua barba

In alcuni casi, le chiazze della barba sono facilmente risolvibili seguendo delle semplicissime tecniche di toelettatura. Per esempio, resistere all’urgenza di tagliare la barba quando inizia a crescere più lunga, ti aiuterà a coprire le chiazze senza peli. Tuttavia, le doppie-punte tendono a ridurre la velocità di crescita. Se hai dei peli che crescono in modo irregolare, tagliali.

Un altro metodo per nascondere le chiazze è pettinare la barba. Usa una spazzola con setole morbide e pettinala dall’alto verso il basso. Questa semplice operazione mette a posto eventuali peli ribelli e dà alla tua barba un aspetto uniforme, specialmente se hai già una buona crescita.

Applicare dell’olio da barba può incoraggiare la crescita dei peli e calmare il prurito. Come il cuoio capelluto, anche la pelle del viso ha bisogno di essere nutrita per supportare una sana crescita dei peli. Se sei come la gran parte degli uomini, sicuramente trascuri la tua faccia ed è per questo che la pelle si stà seccando. L’uso di un buon olio da barba idraterà la pelle del viso, eviterà la caduta dei peli e nutrirà i follicoli con oli essenziali che possono stimolarne la crescita.

L’ultimo, essenziale strumento per la cura della barba è … lo shampo per la barba. Lavare la barba con lo shampo stà diventando un piacevole rituale per molti uomini, e con ottime ragioni! Favorisce l’ispessimento dei peli ed aiuta la barba a crescere più lunga e sana. Un buon shampo per barba pulisce a fondo le aree senza peli eliminando il sebo accumulato e stimolando così la crescita dei follicoli.

Dieta e cambio di stile di vita

Se la barba non cresce uniforme, la tua dieta manca di nutrienti essenziali. Prendere delle vitamine per la crescita della barba ti aiuterà a riempire le chiazze senza peli.

Alcune importanti ricerche hanno dimostrato che esiste un forte collegamento tra la privazione di sonno e la crescita dei peli. In base a questi studi, la mancanza di sonno può arrestarne la crescita. Questo spiega perchè, nel mondo super veloce d’oggi, molti uomini iniziano a sviluppare chiazze nella loro barba.

Quindi, ricorda, un riposo adeguato ti può aiutare a riempire le chiazze.

Cosa fare se nessun trucco funziona

Se sei disposto a tutto per eliminare queste piccole chiazze senza peli nella tua barba, puoi anche scegliere di fare un trapianto.

Uno specialista prenderà dei follicoli sani dal retro della tua testa e li trasferirà sulle guance o sul mento. La procedura non lascia cicatrici e i tempi di recupero sono velocissimi.

Il problema è che questa operazioncina chirurgica può costare tanto. Quindi, a meno che le chiazze nella tua barba siano piccolissime o che tu sia ricco, un trapianto di barba non è esattamente la migliore soluzione.

Se non hai abbastanza denaro per un trapianto, non ti resta che impegnarti e prenderti cura della tua barba. Fortunatamente, ci sono diversi modi per stilizzare una barba ed evidenziare i punti forti e nello stesso tempo nascondere le chiazze. Per esempio, se le chiazze senza peli tendono ad essere sulle guance, punta a farti crescere un bel pizzetto 😉 .